giovedì 17 gennaio 2019

INERZIA DI ADAM TEMPESTA

Ma qui siamo dentro l'ascensore? ”


Melissa sta correndo a perdifiato nel bosco per fuggire da tre brutti ceffi che vogliono ucciderla. Inaspettatamente le si palesa davanti uno strano hotel, nel quale decide di entrare per trovare rifugio non avendo altra via di fuga. Alla reception la ragazza viene accolta da un tipo altrettanto strano e bizzarro, che le fa scegliere una guida per muoversi all’interno dell’edificio: la scelta ricade su Bianchetto, un essere bianco gigante e mutaforma. Percorrendo i labirintici corridoi dell’hotel, Melissa si rende presto conto che le sue infinite porte conducono a infiniti mondi. La sua avventura ha così inizio: per non farsi catturare dai tre ceffi, che l’hanno raggiunta all’interno dell’hotel e che non hanno scelto una guida, la ragazza con il buffo cappello passerà di mondo in mondo facendo la conoscenza dei suoi folli abitanti. 

Inerzia è il nuovo lavoro di Adam Tempesta, che riprende in mano il tema del viaggio già presentato in Itero Perpetuo per raccontare la fuga di una ragazza che, come nella tipica tradizione delle storie di formazione, alla fine trova se stessa, passando nel frattempo per il suo passato e il suo futuro. 

La struttura del fumetto si basa sulla semplice e lineare sequenza di fuga - hotel - porta - mondo - fuga - hotel - porta - mondo ma al di sotto di essa trova le sue fondamenta una trama costruita in modo complesso e ramificato che sembrerebbe giocare con i tempi narrativi.

Ogni mondo presenta situazioni e questioni differenti, in cui il concetto di realtà è continuamente stravolto e ricostituito in nuove forme, nuove dinamiche e nuovi significati sempre più allucinanti e surreali. 

La sensazione che si ha è quella di un vero e proprio straniamento, come quello che si può provare guardando un’incisione di Piranesi o di Escher (scale senza fine, che portano a mondi infiniti e impossibili a seconda della prospettiva) popolata dagli omini pop dei murales di Keith Haring.

Questa volta Adam Tempesta infatti mette da parte il bianco e nero di Itero Perpetuo e sfrutta le tinte acide offerte dalla sua tavolozza per dipingere i mondi e le creature allucinate che li abitano e che abitano le pagine di Inerzia

Inerzia è un fumetto da leggere, rileggere e scoprire, in quanto offre diversi livelli di lettura. Si tratta di un lavoro dalle vesti sì folli e assurde, ma dal contenuto affinato e profondo dal punto di vista sia narrativo che grafico. Non tutto è immediatamente o comunque decifrabile nel suo pieno significato, ma quanto nella nostra realtà di tutti i giorni effettivamente lo é? L’importante è non perdersi di vista e non lasciarsi andare all’inerzia.


____________________

Inerzia di Adam Tempesta
Eris Edizioni - 17 Settembre 2018 - 192 pagine - € 18,00

Ho ricevuto una copia del volume da parte della Casa Editrice in cambio di un onesto parere.